QUATTRO TRATTE!

By 2comments No tags Permalink 0

Avete mai sentito dire 4 bombe?

Nel gergo comune potete pensare non so, a 2 paia di tette enormi, ragazzini che fumano spinelli grandi e abbastanza spinti, nulla di triste in fondo.

Per noi “volatili” però questo eufemismo ha tutt ‘altro che un significato piacevole, ma ci mette angoscia e tristezza.

Inizia nel peggiore dei casi, come ciliegina sulla torta , alle 4 del mattino, con una sveglia a dir poco imbarazzante e per quanto mi riguarda, Torino-Catania, Catania-Torino e via dicendo..

Quindi se non avete capito bene, sono 4 giretti in aeroplano con 4 atterraggi e 4 decolli in aeroporti nazionali o ben vicini al nostro tanto amato stivale

Nella quotidianità andando in aeroporto alle 4 del mattino incontri poca gente al volante, per lo più sono panettieri, metronotte o prostitute e se esci nel week end anche qualche fortunello sbronzo che a stento arriva a casa.

Non chiedetemi come facciano i panettieri e le prostitute ad impastare e fare sfilatini a quell’ ora, mentre io a malapena tengo gli occhi aperti e dico buongiorno in attesa di 3 ginseng iniettati in endovena per riprendermi un po’.

Ma anche se l’ ora è malandrina non tutti sono muti e taciturni, trovi anche quello che preferisce l’ incessante superfluo e fastidioso bisbiglio e non apprezza il dolce rumore del silenzio.

Che parla in una costanza logorroica, sorride, domanda e risponde da solo, mentre tu riesci a stento a non addormentarti con la testa in giù in fase di decollo.

Non è detto che tu sia la larva un po’ vecchia che non regge più quelle sveglie, ma semplicemente tu arrivi da una settimana alle Maldive , con un fuso di -4 ;quindi facendo il conto dove dovresti essere se non raggomitolato nel letto?

Mentre il collega di fianco a te è appena tornato dal Brasile, ed oltre alla capoeira che gli gira in corpo e i 2 kg in più di picanhä ancora da digerire è con un fuso di +6, già pronto per un brunch.

Ma ci sono opinioni contrastanti in merito alle sveglie shock.

C ‘è il cortoraggista, cioè chi preferisce svegliarsi all’ alba per poter tornare poi a fine giornata a casa propria, per avere nel suo piccolo delle abitudini, una vita semi-regolare, un compagno o semplicemente un cane che vesta da entrambi.

Oppure il lungoraggista, che all’ uscita dei turni , preferirebbe farsi trafiggere , o fare il giro del globo , piuttosto che vedere una settimana di 737 o 320 (aerei principalmente da corto raggio) .

Perchè nel suo schema lavorativo dopo un atterraggio c’è sempre una prova costume, una bibita fresca locale e non un caffè all’autogrill, una lavanderia che lava le sue camicie e qualche nuovo incontro fra colleghi per non sprecare del tutto quel letto king size.

Posso assicurarvi che con la crescita non cambiano totalmente le abitudini di viaggio, noterete 50enni felici di andare lontano e altrettanto 20enni beati a fare su e giù’ per aeroporti nazionali.

Diminuisce solo la voglia .

Scattano le richieste di part-time di tutte le solfe, verticali, orizzontali, trasversali.

Aumentano le malattie, perché diciamola tutta, si diventa più cagionevoli.

Bastano quelle 50 orette lavorative, che un cameriere in media fa in una settimana.

Quando le cose si buttano male si chiede anche una bella cassa integrazione volontaria, per avere un po’ di tempo in più per curare le piante e il giardino o fare dei viaggetti in giro per il mondo anche solo affittando una smart , senza aver bisogno del solito pick up per muoversi.

Quindi se siete di rientro a casa, o vi capita di fare qualche giretto per l’Italia in mattinata e notate in cabina un volto stanco o poco ricettivo potrebbe essere un assistente di volo poco fortunato , che ha avuto un risveglio brusco e tormentato o più semplicemente come pensate voi, un povero sfigato:-)

 

2 Comments
  • Mario Matteucci
    Marzo 14, 2015

    “volatile” riferito al personale di volo è stupendo!!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.