M I A M I ?????? ASSOLUTAMENTE SIIII❤❤❤

Recentemente sono stata a Miami, e oltre l’ottima posizione geografica per trascorrere miti e soleggiati inverni e qualche vip famoso che è solito trascorrere le vacanze in lussuose ville conoscevo ben poco di questa città.
Il paese dei balocchi come dicono tutti? Forse, ma non perché si lavori poco, ma perché dove tutto, o quasi, è possibile!
Ultimamente guardandomi intorno non vedo molti visi sorridenti e rilassati. Preoccupazioni per arrivare a mantenere semplicemente se stessi, figuriamoci una famiglia intera.
Chiunque nella vita attraverserà momenti difficili ma come diceva Marylin “Se devo piangere preferisco farlo sul sedile posteriore di una Rolls Royce piuttosto che su quelli di un vagone del Metrò!”
A Miami non ci sono facce tristi, splende il sole, la pausa pranzo si fa al mare, i ristoranti sono pieni a qualsiasi ora, i negozi affollati non solo da turisti che godono le loro settimane senza remore, ma da chi vive e lavora li, clandestini e NON!
Il numero degli italiani a Miami è molto alto ed è decisamente SURREALE pensare a loro come cittadini americani al 100%.
Entrano e escono dal paese dopo tre mesi per la scadenza del visto. Magari trascorrono una piccola vacanza in Messico o nelle vicinanze, e quando hanno capito di voler VIVERE al 100% senza dover fare avanti e indietro con il timore di risultare “sospetti” all’immigrazione, restano nel paese e diventano clandestini a tutti gli effetti!
Poco dopo si affidano ad un legale, che non è di certo un novellino in materia, e in poco tempo al prezzo di circa 15 mila dollari cercano una dolce metà prevalentemente cubana che  li sposerà in un lampo. Qualche carta da firmare, una casa in affitto, un conto in comune , un book di nozze dettagliato e dopo circa sei mesi in attesa dell’ intervista finale testimoniano il loro amore alle autorità. Attendono 3 anni per la cittadinanza americana per poi stipulare il divorzio tanto atteso.
Il lavoro anche con l’ alta percentuale di immigrati non manca. 6 ore per non stressarsi troppo, stipendi che si aggirano intorno ai 2/3 mila dollari, mance escluse😜

Naturalmente la vita a Miami è molto più cara che nel nostro amato stivale, ma comunque una cassiera o un barman fatica a mantenersi.
Ocean drive, la via che NON si può non conoscere! La più gettonata per spendere e farsi notare, in grado di prosciugare qualsiasi tipo di finanze disponibili, quindi se non siete proprio i tipi giusti vi consiglio vivamente una passeggiata turistica lungo mare.
Lincon Road, per passeggiare, mangiare qualcosa, fare shopping. Il Juvia, un ristorante che vi permette di ammirare dall’ alto gran parte di Miami beach , il must per una serata speciale.
Segafredo cafè, ai piedi del Julia, è il locale per aperitivi che va per la maggiore soprattutto fra comitive italiane, ottima sangria vi dirò…
Espanola way , una via pedonale costeggiata da ristoranti e bar per ogni genere, ma se amate la carne soprattutto dal taglio brasiliano non potete rinunciare al Boteco: buonissimo cibo, ottimo rapporto qualità prezzo ed eccellente cordialità.
Continuare la serata a Miami è il minimo e i party non mancano: il Liv, il Mynt o il Wall sono i locali che ho apprezzato maggiormente.
Ricordatevi di usare Uber, “taxi privati” che con la metà dei soldi di un normale taxi vi portano ovunque.
Basta scaricare l’ applicazione , inserire il numero di carta , selezionare il tragitto da …a… e con un attesa di 5 minuti al massimo, ovunque voi siate , la macchina descritta sul vostro cellulare si presenterà ai vostri piedi dicendo “Miss Sara?!” “Oh,Yes I’m😊”
Per il brunch domenicale il Sea Spice, il Deck o wherever you want it’s amazing!
Amo fare sport, jogging all’aria aperta, allenarmi in palestra e anche in una breve settimana di ferie non ho dovuto rinunciare a nulla di tutto questo.
Correre lungo tutta l’ Ocean drive è pura adrenalina,bellezza pura. Non è solo come si vede nei film: addominali scolpiti, modelle sui rollerblade, partite a beach, ragazzi che sfrecciano sugli skateboard, palme, oceano, ma realtà.

Il comune di Miami fornisce le spiagge di attrezzi, pesi e personal, ricostruendo in una piccola parte fronte oceano le basi di una palestra dalla vista imparagonabile.
Le spiagge sono infinite e ogni torretta è numerata in base alla strada in cui si affaccia, cosi che i turisti del momento non possono in qualche modo perdere la bussola.

Miami non è solo south beach, c’è molto altro girando per down town, Brickell o guidando verso Key West .
La terra è energia ed ogni volta che viaggio per lavoro o in vacanza percepisco emozioni diverse a seconda del luogo in cui sono. Alcuni luoghi mi tranquillizzano, altri intristiscono, altri rigenerano o fanno innamorare…Il nostro stato d’ animo è legato molto al suolo che ci ospita.
Quindi se la domanda fosse…MI A MI???? La mia risposta sarebbe ASSOLUTAMENTE SI!!!!!!
See you soon Miami✈✈

Something is wrong.
Instagram token error.
Load More
Something is wrong.
Instagram token error.
Load More

No Comments Yet.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.