IL CALCIO BRASILIANO MUORE IN VOLO

Era al lavoro, a breve sarei decollata per Fuerteventura quando ho letto la notizia. Fa sempre un certo effetto quando cade un aereo…

77 morti, 6 superstiti.

Questo é il bilancio dell’ incidente aereo cp 2933 della compagnia charter Boliviana Lamia decollato da San Paolo diretto a Medellin, precipitato in Colombia.

Le cause dell ‘ incidente non sono ancora del tutto chiare: le pessime condizioni meteorologiche, un problema all’ impianto elettrico e la fine del carburante. Le tre cose concatenate hanno fatto si che l’aereo sparisse dal radar alle 2130 ad un’altezza di 15.500 piedi schiantandosi poco dopo fra le montagne.

Le testimonianze dei soccorsi hanno descritto uno scenario tragico, una carlinga quasi del tutto in pezzi, corpi spasi e solo 6 superstiti fra cui un assistente di volo.

Il Chapecoense, la squada brasiliana di serie A era sul volo, doveva giocare la finale di Coppa Sudamericana (la nostra Europa League) contro l’Atletico National di Medellin. La tragedia ricorda l’incidente di Superga nel maggio 1949 dove persero la vita 31 persone, fra cui i giocatori del Grande Torino.

Sono stati dichiarati 3 giorni di lutto dal presidente brasiliano Michel Temer. Non possiamo far altro che ricordare i loro ultimi sorrisi immortalati sul web…

No Comments Yet.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.