I FATIDICI 30 ANNI❗❗

30!!!!!!!!!!!!!

Solo un numero?

Un incubo?

Un traguardo di consapevolezza?

Una linea sottile di transizione?

Una lista? SI la famosa lista….

Chi non ha fatto una lista per i suoi 30 anni?

Chi deve ancora arrivarci nel pieno della sua spensieratezza , osa!

Un elenco di pazzie : tour in giro per il mondo solo o con gli amici , zaino in spalla, in moto o su una cabriolet.

Per drogarsi con una massiccia dose di adrenalina sceglie il salto nel vuoto dIMG_20140205_185525_1alla torre con un elastico, in tandem con il paracadute.

Fare sesso con la tipa/o irraggiungibile o addirittura trasgredire in compagnia di più persone, conoscenti e non..

Nuotare nudi nelle acque profonde di un oceano.

Sfrecciare in strada alla guida di una Ferrari , ancora meglio se di proprietà.

Gettarsi con una gabbia nell’ oceano per fissare a pochi metri uno squalo bianco. Il mio sogno, ma con tutta tranquillità credo che neanche sotto l’effetto di droghe veramente pesanti potrei gettarmi senza morire d’ infarto.

Fare il giro d’ Italia in bicicletta, fa sempre parte della mia lista ma forse quando l’ ho scritto ero sotto l’effetto di quelle droghe pesanti che mi preparavano a scendere in gabbia.IMG_20151108_231750

Entrare in aeroporto, fissare il tabellone e ” Basta volo a Mauritius!“, questo non è nella mia lista dei 30 anni ma nelle cose da fare domani!

Mandare in rosso la carta di credito, se di qualcun altro  ancora meglio…

Visitare una delle 7 meraviglie del mondo.

Anche se con  pochi soldi, in difficoltà, con una quantità illimitata di vestiti distrutti da lavatrici sbagliate , lasciare la casa chioccia e andare a vivere da soli.

Poter urlare la parola TI AMO, con la consapevolezza di avere bruchi, farfalle , fenicotteri che fluttuano nello stomaco senza darci tregua.

Andare almeno una volta allo spring -break e quello che succede succede…..

Iniziare e non smettere mai , di credere in se stessi e nei propri sogni, perché quelli non hanno età.

Ascoltarsi, bastano solo 7 minuti al giorno.

Capire il proprio posto nel mondo, cosa si vuole o almeno cosa  NON si vuole,  anche quello è un passo avanti.

Essere spensierati, liberi, vivi, passionali, ragazzini senza remore e paure ma con la sola voglia di oltrepassare il limite o avvicinarsi al tal punto da sentire il brivido sulla schiena, perché poi con quel numerino davanti allo zero , le persone si aspetteranno qualcosa in più da te.IMG_20141105_233322

Una stabilità finanziaria, lavorativa e non precaria, un mutuo di 30 anni per un trilocale, meno hangover da sbronze e più cinema, pop corn, copertina e tisanina.

Meno shopping nel weekend e più maxi spesa 3*2.

Spente le candeline nulla cambia, la mattina seguente sarai sempre lo stesso, il caffè al bar sarà comunque un ginseng in tazza grande, la sinistra sempre la tua parte preferita del letto, donna fugata il tuo vino migliore, hypnotic poison il tuo profumo.

Se qualcosa dovesse cambiare, vi farò sapere.

Per ora, mi limiterò a rispettare la prima regola della mia lista: ” Rendere immortale il piccolo Peter Pan  che vive in me”, perché è solo grazie a lui che non smetterò mai di credere nei sogni , sorridere a crepapelle, innamorarmi come una 18 enne , ed essere consapevolmente un’ equilibrata ribelle….

http://www.grazia.it/stile-di-vita/viaggi/viaggi-da-fare

IMG_20141027_135332_1

 

2 Comments
  • Riccardo
    Dicembre 12, 2015

    Forse il segreto è proprio non vedere i compleanni come date di scadenza per fare qualcosa, ma semplicemente come un qualsiasi altro giorno in cui realizzare i propri sogni.
    E comunque i fenicotteri nello stomaco saranno pure poetici, ma suonano un po’ indigesti 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.