… FELICITÀ PUTTANA…

By 0 No tags Permalink 0

Ricordate il vostro primo amore?

Gli sguardi che s’ incontravano fugacemente, maliziosi, ma allo stesso tempo timidi e imbarazzati. Le dita di lei si perdevano fra la folta chioma di capelli fino a creare uno di quei rasta orribili che solo con paio di forbici poteva sciogliere. Lui si atteggiava dedicandole un gol a calcetto, mentre lei non faceva altro che nominarlo al punto che le amiche avrebbero preferito fosse muta, triste e single!

Stati di estrema follia…

Le mie amiche sono la fonte delle mie riflessioni. Le mie storie semplici estrapolate dai primi 10 anni di Beautiful sono il mio passato. Questi racconti sono solo sfocati ricordi di adolescenti protagonisti fra le pagine di qualche romanzo Harmony.

Dalla fase adolescenziale, dove eravamo solo ragazzine al primo amore: tenero, ingenuo, travolgente, siamo passate ad essere donne che devono fare i conti con la realtà, il sesso e l’emancipazione femminile, ancora oggi un duro colpo da gestire per l’altro sesso.  Prima il corteggiamento era scontato, trovavamo i bigliettini sul vetro dell’auto, le presentazioni del tipo giusto grazie ad un amico, la riservatezza, adesso siamo “SOCIAL!”

Nuove tecniche di approcci virtuali: facebook , instagram, emotion,  like usati per mandare indici di gradimento , strategie da tastiera senza le quali l’80% praticherebbe mutismo e consolazione emotiva su youporn.

L’ultima volta che avete ricevuto dei fiori? Non parlo del cingalese che per soli 2 euro e 20 minuti di psicanalisi vi omaggia di 2 rose al prezzo di una, neanche del litigio post corna lenito da fiori , coccole e sesso bollente. Qualcosa é decisamente cambiato, ma non del tutto in meglio.

Non voglio dire che noi siamo perfette, emancipate, lavoratrici, sessualmente attive, maiale a letto ma con attenzione (non si sa mai se il neurocelebroleso che frequenti, per darsi un tono da macho con amici e sconosciuti, apparecchia la vostra serata come il banchetto di un matrimonio al sud quando tu potresti ridurrebbe tutto ad uno snack a zona 30 40 30!)

Ma ripristinare il servizio militare?Risolverebbe molte sopracciglia ad ala di gabbiano, paura di insetti, ansia da semplice prestazione verbale ed ore davanti lo specchio per quel ciuffo morbido e setoso che noi donne guardiamo con l’occhio clinico di un geometra.

Noi donne oramai siamo complicate, esigenti.

Se ami girare il mondo hai tanto da dire, se lavori, nutri parecchi interessi non sei dipendente da nessuno, se sei sveglia capisci quanto le bugie possano avere le gambe corte e se sei social, per alcuni, sei anche un pò sgualdrina!

Tutte caratteristiche che inizialmente rendono la conoscenza affascinante, stuzzicante a letto, piena di argomenti, di mi piace, ma attenzione, MOMENTANEAMENTE, perché IN FONDO loro preferiscono le cose semplici, gestibili anche agli occhi degli altri, non giudicabili, poco movimentate  e un po’ “occhio non vede, cuore non duole”

Ehi Uomini! siamo delle macchine difficili, veniamo da due pianeti differenti, ma l’amore resta comunque una cosa semplice. Bisogna rischiare, se volete ancora le farfalle, le guance arrossate, la voglia di uscire per ascoltare cosa avrà da raccontarvi. Ci hanno sempre raccontato la favole senza specificare che solo quella stronza di Cenerentola sarebbe stata l’eccezione.

Dovevano raccontarci subito che sarebbe stata dura togliersi il grembiule indossare un tailleur, essere ragazza, donna, emancipata, amica, divertente, fidanzata, moglie, brillante, mamma e per lo più, sempre in forma!

Ma La felicità non è fare tutto ciò che si vuole, ma Volere tutto ciò che si fa! Quindi prendeteli questi aerei, perdete l’equilibrio e uscite dai vostri schemi mentali innalzati come muri di protezione e limitazione. Sorprendete, cercate l’ emozione che un adolescente nutre al primo amore: puro, senza limiti, che blocca il respiro, e offusca la mente. Sarà anche una felicità PUTTANA, ma VIVETELA questa vita, perché vi svelo un Segreto,

NESSUNO NE USCIRÀ VIVO….

No Comments Yet.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *