COSA VOLEVI FARE DA GRANDE???

By 8comments No tags Permalink 0

Da bambini quante volte vi è stato chiesto” Cosa vuoi fare da grande?”
La risposta a volte era composta da Troppe cose!!!!”
Io?? L’ astronauta per piantare bandierine continuamente, il veterinario per salvare tutti gli animali randagi del paese, la maestra per i 3 mesi di vacanze estive, la giornalista per stare di 3/4 quarti come la Gruber, PhotoGrid_1440145970889la ballerina di Cacao Meravigliao perché da quanto sostiene mia mamma a soli 3 anni mettevo le mutandine nel culetto e iniziavo a ballare😜😜
La cantante, perché  ogni sera dopo cena prendevo il cavatappi della Peroni come microfono e stonavo qualche canzonetta con mio fratello disperato che urlava “MAMMA NON LA SOPPORTO PIÙ!!”
Però mai avrei pensato di finire quassù a guardare il mondo da una oblò.
C’è chi nasce con la passione per l’ aviazione, forse perché cresciuto guardando Top Gun Top guncon l’ icona del comandante figo accerchiato da belle stanche in luoghi esotici sorseggiando gin tonic. Chi, invece di avere il solito trenino sotto casa sente decollare e atterrare giganti airbus e boing 747.
Chi per caso, chi per scelta, chi per un sogno nel cassetto si è finiti a 30 mila piedi  chiedendo tè caffè o me?
È uno stile di vita.
È fatto di viaggi, jet leg.
Persone diverse, a volte simpatiche e a volte meno simpatiche.
È fatto di condivisione.
Di gerarchia e potere.
Di responsabilità, di sorrisi anche quando ti senti un po’ giù.
Di standard e disciplina anche se sei un po’ come me, da parcheggio in doppia fila e ritardi biologici.
È fatto di camere di hotel, colazioni continentali , pick up e trasferimenti.
Di foulard, mostrine e manuali per omologare l’ indomabile.
È l ‘accumulo di tessere  da miliardi di miglia.
È da capodanno in bikini e ferragosto in decollo.
È un alfabeto in codice che solo chi ha le ali è in grado di poter decifrare.
È una vita non organizzata, turni non usciti,  ferie non confermate!
È un lavoro che si è mutato nel tempo, ha perso valore, estetica e retribuzione.
Non c’ è sempre la bella gnocca che sorride e con un dito chiude altissime cappelliere .Assistente di volo
Adesso si può trovare anche chi più che passare fra un carrello e l’ altro ha le dimensioni del carrello stesso e chi senza tacco e plateau arriva in punta di piedi a quell’ altissima cappelliera.
Ma i corsi per poter lavorare sulle nuvole hanno mantenuto la loro rigidità.
A volte quando si è fra i banchi a studiare come dei pazzi per affrontare il test del giorno successivo con l’istruttore che ti guarda in cagnesco e ti fa sentire più piccolo del granello di mais avanzato dal tuo pranzo, ti domandi:
A : ma chi me l’ha fatto fare?? stavo cosi bene con i piedi per terra!
B : sto studiando per diventare ingegnere o per fare l’ hostess che poi atterra e va a farsi il bagno ai Caraibi?
C: ma che diavolo è questa PORTANZA?
D: ma perché ci fanno vedere tutti questi incidenti aerei? vogliono terrorizzarci per dimezzare l’aula?
Ma quando avrai finito il tuo percorso a terra e indosserai per la prima volta l’ uniforme, pur essendo ribelle ti piacerà sentire addosso quell’ ordine.
Quella regola che ti rende uguale al collega di fianco a te che ti aiuterà il giorno del tuo primo volo, una Lanzarote nel mio caso.
Ricordo  di non  aver dormito un attimo quella sera e di essermi presentata 3 ore prima del volo.
Naturalmente le cose Cambiano e ogni giorno si familiarizza con ” quell’ uccello grandissimo”, che pian piano diventerà la tua seconda casa.
Ogni volo, ogni sosta, ogni decollo, atterraggio, attimo, sarà diverso l’ uno dall’ altro.
Ogni persona con cui lavorerai, parlerai e a volte discuterai.
È tanto, tutto e a volte troppo!
Non era questo ciò volevo fare da piccola ma sono fiera di quello che sto facendo da grande….IMG_20150724_151251
Ma poi , sono veramente cosi grande…..?????:)

E Voi….?

8 Comments
  • Martina
    Agosto 21, 2015

    …nel tuo lavoro non c’è anche un pizzico di erotismo? Sono vere le storie che si narrano su presunti rapporti durante i voli? Hai mai beccato qualcuno? 😀

    • Sara Berettoni
      Agosto 21, 2015

      In ogni lavoro può esserci erotismo , sta alle persone creare l’occasione.
      Pensa negli ospedali fra dottori e infermieri,fra i banchi di scuola per i docenti.
      Nel nostro mondo c’e anche una leggera perversione, data dalla negazione ,dall ‘assenza di privacy e dall’ alta quota.
      Passeggeri chiusi in bagno, mani sotto le coperte e colleghi amoreggianti …..

      • Martina di giacinto
        Agosto 22, 2015

        e tu hai mai beccato qualcuno? 🙂 Se si in che occasione?

        • Sara Berettoni
          Agosto 22, 2015

          Decisamente sì.
          Volo notturno sulle Maldive.
          Si dileguano in bagno…e ahimè su una Brasile,nel controllo delle cinture alzando una coperta un ragazza stava facendo un servizietto al vicino di posto….
          Nei voli notturni non sempre tutti dormono…

          • Martina Di Giacinto
            Agosto 22, 2015

            …controlli la tua mail per favore? 🙂

          • martina
            Agosto 25, 2015

            l’hai Letta? 🙂

  • Timmy Duvernois
    Settembre 5, 2015

    Ho 30 anni e non ho un lavoro Potrei cercare nuovamente qualcosa che non mi interessa per campare ma mi viene l angoscia al sol pensiero di farequalcosa giusto per soldi Non so che fare della mia vita Potresti aiutarmi a capire?

    • Sara Berettoni
      Settembre 5, 2015

      Devi capire qual’è la tua passione nella vita, crederci ed iniziare….

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.